WhatsApp: limitazioni ai video causa coronavirus

WhatsApp: limitazioni ai video causa coronavirus

Dopo la riduzione del bitrate su diverse piattaforme di video streaming come Netflix, Amazon Prime Video e Disney+, anche WhatsApp ha deciso di limitare la condivisione dei video ai suoi utenti, ma non in tutto il mondo per ora.

Si tratta infatti, almeno per il momento, di una scelta che coinvolge solamente il territorio dell’India, dove evidentemente il numero di utenti è talmente importante da aver spinto Facebook a mettere dei paletti alla sua app di messaggistica istantanea. Ciò crea un precedente significativo e che potrebbe dare adito a soluzioni simili anche in altri paesi.

Nello specifico, gli utenti di WhatsApp in India non possono più pubblicare video nel loro stato WhatsApp più lunghi di 15 secondi. Fino ad oggi il limite era di 30 secondi. Obiettivo è ovviamente quello di dare un po’ di ossigeno ai server a rischio crollo in queste giornate di quarantena quasi mondiale.