Facebook Shops: le pagine dei negozi diventano vetrine virtuali

Facebook Shops: le pagine dei negozi diventano vetrine virtuali

Su Facebook e Instagram arrivano gli Shops, vetrine virtuali che semplificheranno lo shopping tramite le piattaforme di Menlo Park. Lo strumento potrà servire alle piccole e medie imprese per ripartire dopo il lungo periodo di chiusura dovuto alla pandemia.

facebook shops
Facebook Shops (foto: Facebook)

Facebook e Instagram compiono una piccola rivoluzione nel modo di gestire lo shopping sui due social network di Menlo Park. Introducendo Facebook Shops la società consentirà alle aziende di trasformare le loro pagine di Facebook e Instagram in vere e proprie vetrine virtuali per i loro follower.

Ad annunciare il lancio dei Facebook e Instagram Shops è stato l’amministratore delegato e fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, che durante una diretta streaming ha sottolineato l’importanza di rimettere in moto l’economia sfruttando internet. “Se non riesci ad aprire fisicamente il tuo negozio o ristorante, puoi comunque prendere ordini online e spedirli alle persone”, spiega aggiungendo che “stiamo vedendo molte piccole imprese, che non hanno mai avuto attività online, comparire per la prima volta su internet”.

A poco più di una settimana dal lancio dei nuovi strumenti dedicati alle piccole e medie imprese utili per supportare l’economia locale nella fase due, Menlo Park decide di lanciare i Facebook Shops investendo così in una nuova funzionalità che semplificherà gli acquisti online tramite i suoi social network.

Con Shops gli imprenditori potranno creare una sezione dedicata agli acquisti direttamente nelle loro pagine Facebook o Instagram. In questa sezione sarà possibile mettere a disposizione dei visitatori un catalogo dei prodotti in vendita che gli utenti potranno sfogliare e dal quale potranno effettuare gli acquisti. “Inoltre, come in un negozio fisico, quando si ha bisogno di chiedere aiuto a un commesso, nei Facebook Shops si potranno inviare messaggi a un’azienda attraverso WhatsApp, Messenger o Instagram Direct per fare domande”, spiega Facebook sul suo blog.

Shops in realtà però non sarà un vero e proprio ecommerce poiché i prodotti acquistabili dal social network non saranno effettivamente su Facebook o Instagram. La nuova funzionalità e il catalogo in realtà fungeranno da vetrina dei prodotti in vendita sui siti web, già esistenti, delle varie aziende a meno che non si tratti di un’azienda che utilizza la funzione di pagamento in-app di Facebook e Instagram.